vinieurospin

Sfinci e Vino Soave dell’Eurospin, coppiata vincente!!!

In Sicilia in questo periodo è non si possono non mangiare le Sfinci, soprattutto nel periodo di San Martino (per chi non lo sapesse è l’11 Novembre). Si può dire che il loro odore si sente quasi dappertutto perché li fanno un po’ tutti a casa ma anche i panifici e i bar, ma quelli che fa mia suocera non li batte nessuno, quando le mangi sembrano delle morbidissime e squisite nuvole.

Per accompagnarle in modo egregio, abbiamo scelto un grande vino come il Soave dell’Eurospin dal profumo intenso e delicato, un vino selezionato, insieme ad altri vini di qualità, dal sommelier Luca Gardini e come ho già detto lo trovate all’Eurospin segnalato dal cartellino “Integralmente Prodotto”.

Integralmente prodotto perché le aziende seguono l’intera filiera del vino, dalla coltivazione delle uve all’imbottigliamento. Per maggiori informazioni sulla selezione di vini integralmente prodotti visitate il sito di Eurospin.

Vi lascio la ricetta delle Sfinci di mia suocera

Ingredienti

  • 500g di patate (fatte a purè)
  • 500g di farina 00
  • 125g burro
  • 25g lievito di birra
  • 500g di latte tiepido
  • succo e la scorza di un’arancia
  • 1 bustina di vanillina
  • un cucchiaio di liquore dolce come il Marsala
  • Olio di semi per friggere
  • Zucchero semolato per la copertura

Procedimento

  1. Versate la farina sul piano da lavoro, e amalgamatela al burro.
  2. Sciogliete il lievito in un pò di latte.
  3. A questo punto mescolate la farina, le patate, il succo e la scorza d’arancia, il lievito sciolto, la vanillina ed il Marsala.
  4. Impastate aggiungendo il latte tiepido a filo fino ad ottenere una pastella omogenea e consistente (potreste non aver bisogno di tutto il latte) e mettetela a lievitare fino a quando non avrà più che raddoppiato il suo volume.
  5. Riscaldate l’olio per friggere, prendete una pallina con le mani e con i pollici formate un buco al centro (vedrete che all’inizio non è così facile, ma più ci prenderete la mano, più facile sarà), lasciatele cadere delicatamente nell’olio.
  6. Friggetene un po’ alla volta, un paio di minuti per lato o fino a quando non risultano dorate.

#vinieurospin #integralmenteprodotto #ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*